fbpx

Se hai deciso di farti crescere la barba devi assolutamente leggere questo articolo!

Tenere la barba lunga richiede cure e attenzioni quotidiane per mantenerla morbida, pulita e “forte”.

I tre passaggi quotidiani irrinunciabili sono:

  • Lavare
  • Asciugare
  • Spazzolare

Vediamo nel dettaglio come realizzare queste azioni nel miglior modo possibile.

Come lavare barba e baffi

Lavare tutti i giorni la barba è importantissimo per eliminare le impurità e assicurarsi una barba sana e forte.

Una volta bagnata la barba prendi una noce del prodotto che utilizzi e inizia ad applicarlo sulla tua barba. Cerca di creare una ricca saponata massaggiando delicatamente prima la barba e poi andando a lavorare sulla pelle sotto il pelo. È importante massaggiare la pelle per portare i benefici dello shampoo anche su di essa.

Bisogna ricordare, soprattutto per chi ha una barba lunga e impegnativa, che anche la pelle al di sotto della barba ha bisogno di idratazione. Per questo motivo non usare acqua troppo fredda o troppo calda, lavarsi con acqua tiepida consente un migliore assorbimento dei prodotti per la cura della pelle.

Lascia riposare qualche secondo e poi risciacqua abbondantemente, sempre con acqua tiepida. Assicurati che non rimangano residui di sapone.

Come asciugare barba e baffi

La fase di asciugatura è estremamente importante per ottenere una barba ordinata e mantenere un pelo morbido e sano.

Per prima cosa tampona la barba con un asciugamano pulito e asciutto. Tampona in maniera delicata in modo da eliminare l’eccesso di acqua, evita di frizionare o strizzare in modo aggressivo.

Una volta asciugato il grosso prendi il phon e procedi con l’asciugatura utilizzando una velocità media e un calore medio.

Nella fase di asciugatura con il phon, è di grande aiuto la spazzola da barba. Segui con il phon i movimenti della spazzola così da evitare forme indesiderate. Ricordati di non avvicinare troppo il phon al pelo per evitare di “bruciarlo”.

Come spazzolare barba e baffi

Assicurati di spazzolare la barba in tutte le direzioni per districarla bene.

Fai molta attenzione a come inserisci le setole tra i peli, è sempre meglio partire dalla radice e poi procedere verso le punte, iniziando dall’alto e muovendo la spazzola verso il basso.

Mentre spazzoli accertati che le setole della spazzola strofinino la pelle sottostante, così da rimuovere tutte le particelle di cute morta; non esercitare una pressione eccessiva, in quanto correresti il rischio di ferirti. 

Sentiti libero di spazzolare la tua barba quando desideri; spazzolandola più volte farai del bene alla barba e, inoltre, avrai trovato un ottimo sistema per rilassarti.

Prodotti per la cura di barba e baffi

Uno degli aspetti fondamentali della cura di barba e baffi riguarda i prodotti che scegli. Acquistare prodotti di qualità, specifici per barba, vuol dire nutrire a fondo barba e baffi e proteggere la pelle del viso. L’ideale è scegliere prodotti che contengano ingredienti di origine naturale senza rinunciare a profumazioni piacevoli.

I prodotti irrinunciabili sono:

  • Shampoo: fa attenzione e acquista shampoo specifici per barba e baffi che hanno una formulazione che non irrita la pelle del viso e nutre a fondo la barba. Usa lo shampoo almeno ogni due o tre giorni.
  • Balsamousalodopo il lavaggio per nutrire e pettinare la barba; va lasciato in posa per alcuni secondi così da farlo penetrare fino alla radice. E’ molto utile per ammorbidire i peli e rendere più semplice il lavoro con olio e cera.
  • Olioè un prodotto liquido; si può utilizzare dalla fase iniziale della crescita, perché serve anche per idratare la pelle, che rischia di irritarsi facilmente. Viene assorbito velocemente dalla pelle e permette di avere una barba più morbida e lucida.
  • Cera: più densa rispetto all’olio, ha bisogno di più tempo per essere assorbita. Scaldala tra le mani prima di applicarla così la renderai più morbida e facile da lavorare. A differenza dell’olio, la cera aiuta a modellare la barba e i baffi. Parti dalla radice e stendi la cera su tutta la lunghezza del pelo, aiutandoti con un pettine.

Ricorda: se hai la barba corta utilizza prima il balsamo e poi l’olio per idratare la pelle mentre se hai la barba lunga applica la cera.

In ogni caso, sia che tu scelga l’olio sia che tu scelga la cera, ricordati sempre di applicare una quantità di prodotto piccola. In questo modo eviterai di ungerla in modo eccessivo e appesantirla.

Come ritoccare barba e baffi

Non possiamo chiudere questo articolo senza darti qualche consiglio su come ritoccare la tua barba e i tuoi baffi. Ti potrà succedere di dover intervenire da solo senza poter andare dal tuo barbiere di fiducia; per questo motivo è importante seguire alcuni importanti accorgimenti.

  1. Non ritoccare la barba quando è bagnata: il rischio è di fare tagli che non rispettino proporzioni, forme e volumi
  2. Usa la forbice: per spuntare i peli in eccesso affidati a una forbice, possibilmente professionale. Evita i rasa barba elettrici perché sono meno precisi e rischi di più di scivolare e fare danni
  3. Delinea i contorni: presta particolare cura al contorno del labbro superiore e alle basette
  4. Rasa la zona del collo dal pomo di Adamo in giù
Privacy Policy