fbpx

La forfora, con le sue tanto odiate scaglie biancastre, è un disturbo che tormenta moltissimi uomini. Essa consiste in un eccessivo sfaldamento della cute che genera prurito e fastidio oltre che il tanto odiato “effetto neve”.

In questo articolo ti aiuteremo a comprendere meglio l’origine della forfora e ti indicheremo la strada migliore per liberarti di questo fastidioso problema che, soprattutto in età adulta, genera non pochi problemi anche a livello psicologico.

Forfora: cause principali di questo disturbo

La causa principale della forfora è la proliferazione della Malassezia Furfur sul cuoio capelluto; si tratta di un fungo che si nutre di sebo e provoca un ricambio troppo veloce delle cellule epiteliali del cuoio capelluto. Le cellule morte, staccandosi, generano le scaglie biancastre che noi chiamiamo forfora.

Questo fungo è presente sulla cute di ognuno di noi, e nella maggior parte dei casi non provoca alcun fastidio ma quando le sue colonie però diventano troppo numerose, la forfora inizia a farsi vedere. Negli uomini il disturbo è più comune perché gli alti livelli di testosterone portano a produrre più sebo.

Tra le cause secondarie possiamo sicuramente annoverare:

  1. Stress
  2. Errata alimentazione
  3. Uso di prodotti troppo aggressivi
  4. Squilibri ormonali e genetici

Quanti tipi di forfora esistono?

Si distinguono due tipi di forfora: la forfora secca e quella grassa. 

La forfora secca si mostra con piccole squame disidratate e leggere che si depositano sui vestiti.

Questo tipo di forfora è tipica di chi soffre di psoriasi o eczema; è accompagnata da prurito e irritazione. Purtroppo, grattandosi il problema si aggrava poiché si distaccano ulteriori squame. La forfora secca di solito migliora durante i mesi caldi mentre tende ad aggravarsi d’inverno e nei periodi di forte stress. 

La forfora grassa presenta squame più grandi, giallastre e dall’aspetto oleoso che restano sulla cute e non cadono sugli abiti. Questo tipo di forfora è accompagnata da prurito, irritazione e arrossamento della cute. Le persone che soffrono di forfora grassa tendenzialmente hanno i capelli grassi e possono soffrire di dermatite seborroica.

Forfora: consigli per combattere questo comune disturbo

La forfora è un disturbo molto fastidioso a causa del prurito che affligge la persona ma anche, forse soprattutto, a causa del danno estetico che ne deriva. Chiunque ne abbia sofferto sa quanto ci si sente a disagio a causa del famoso “effetto neve”.

Per questo motivo abbiamo pensato di darti alcuni consigli pratici da seguire per evitare o almeno limitare questo problema. Possiamo assicurarti che se saprai adottare questi accorgimenti vedrai ottimi risultati nel giro di poco tempo.

Segnati questi consigli e comincia a metterli in pratica fin da subito:

  1. Lava i capelli con prodotti delicati: evita shampoo aggressivi che potrebbero danneggiare la naturale barriera protettiva del cuoio capelluto
  2. Non grattare il cuoio capelluto: resisti il più possibile alla tentazione di grattarti perché rischieresti di danneggiare e irritare la cute
  3. Lavati con acqua tiepida: evita sempre l’acqua troppo calda che risulta aggressiva per il cuoio capelluto. L’ acqua tiepida o fredda allevia la sensazione di prurito
  4. Massaggia il cuoio capelluto: utilizza un olio naturale per massaggiare delicatamente la pelle e sciogliere le scaglie di forfora
  5. Spazzola i capelli regolarmente ma con delicatezza
  6. Asciuga i capelli utilizzando il phon a temperature medie
  7. Limita l’uso di prodotti per lo styling: lacche, gel
  8. Limita l’uso di berretti, capelli, fasce

Sana alimentazione: rimedio efficace contro la forfora

Molti esperti ritengono che una sana alimentazione sia molto utile a prevenire e ridurre la formazione delle scaglie bianche che cadono sulle spalle.

La Malassezia è, in realtà, un microrganismo amico che vive sul cuoio capelluto e lo mantiene in salute. È solo quando si creano scompensi ed alterazioni dell’equilibrio del microbiota del cuoio capelluto che compare la forfora. Questo equilibrio può essere condizionato dall’alimentazione.

In particolare, la salute della chioma può essere minacciata da un’alimentazione sbilanciata, ricca di grassi animali e povera di vitamine, oligoelementi e minerali. Al contrario, seguire una ricca di frutta e verdura, in sembra essere un’abitudine sana per la salute in generale e del cuoio capelluto in particolare.

Rimedio per la Forfora: i cibi nemici 

Possiamo indicare alcuni alimenti che dovresti assolutamente limitare perché non sono alleati del tuo benessere né di quello della tua chioma. Cerca di evitare:

  1. Zuccheri: limitare l’assunzione di zucchero è fondamentale perché con una dieta ricca di zucchero si va a stimola la produzione di sebo in eccesso, il cibo più amato dalla Malassezia
  2. Fritti e grassi: riduci al minimo il consumo di grassi saturi (ad es.: salumi, carni grasse, formaggi), evita i cibi fritti ricchi di grassi

Rimedio per la Forfora: i cibi amici

Per combattere la forfora ricordati che nella tua dieta devi aggiungere alimenti e nutrienti utili per restare in forma. In particolare, ti consigliamo di aumentare la quantità giornaliera di vitamine, oligoelementi e sali minerali.

Quindi abbonda sempre con i seguenti alimenti:

  1. Frutta e verdure fresche: ricche di vitamine e di antiossidanti sono un aiuto fondamentale per mantenere capelli e cuoio capelluto in salute
  2. Salmonetonnoolio extravergine di olivanoci,uova: sono cibi ricchi di Omega-3 e Omega-6 che sembrano avere importanti proprietà antiinfiammatorie
  3. Legumi, cereali, frutta a guscio, frutta e verdura fresca: sono ricchi di Vitamina B e Zinco e costituiscono un utile supporto per la salute di capelli, pelle e unghie

La dieta non può essere considerata la cura per il problema della forfora ma seguire un’alimentazione sana, varia ed equilibrata rappresenta un’abitudine importante per il benessere del cuoio capelluto.

Ricorda: i capelli sono una cartina tornasole del tuo benessere! Quando sei particolarmente stanco e stressato la tua chioma ne risente diventando fragile e la tua cute si trasforma in un terreno fertile per la forfora. Quindi prenditi cura sempre di te, del tuo benessere e dei tuoi capelli.

Privacy Policy